fbpx

Docenti

I NOSTRI DOCENTI

Pietro Pupillo

“L’Etoile Academy mi ha aperto tante porte. Tuttavia la mia formazione non è finita, ancora oggi sento di aver tanto da apprendere e vedere”.

Gioacchino Sensale

“𝙇’𝙞𝙣𝙜𝙧𝙚𝙙𝙞𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙨𝙚𝙜𝙧𝙚𝙩𝙤 𝙨𝙩𝙖 𝙣𝙚𝙡𝙡’𝙖𝙢𝙤𝙧𝙚 𝙘𝙝𝙚 𝙢𝙚𝙩𝙩𝙞 𝙣𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙘𝙤𝙨𝙚 𝙘𝙝𝙚 𝙛𝙖𝙞. 𝙐𝙣𝙖 𝙨𝙞𝙣𝙩𝙤𝙣𝙞𝙖 𝙙𝙞 𝙨𝙖𝙥𝙤𝙧𝙞, 𝙥𝙧𝙤𝙛𝙪𝙢𝙞, 𝙘𝙤𝙡𝙤𝙧𝙞 𝙘𝙝𝙚 𝙪𝙣𝙚𝙣𝙙𝙤𝙨𝙞 𝙘𝙤𝙣𝙣𝙚𝙩𝙩𝙤𝙣𝙤 𝙞𝙡 𝙘𝙪𝙤𝙧𝙚 𝙙𝙞 𝙘𝙝𝙞 𝙙𝙤𝙣𝙖 𝙚 𝙙𝙞 𝙘𝙝𝙞 𝙘𝙤𝙣𝙨𝙪𝙢𝙖, 𝙜𝙚𝙣𝙚𝙧𝙖𝙣𝙙𝙤 𝙡’𝙚𝙢𝙤𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙞 𝙪𝙣 𝙖𝙨𝙨𝙖𝙜𝙜𝙞𝙤”.

Lorenzo Aiello

“Fiero di far parte di una realtà basata prima sulla volontà di trasmettere l’amore per la cucina, in tutte le sue sfaccettature”

Giovanni Lo Monaco

“L’unico momento in cui si dovrebbe mangiare cibo dietetico è mentre stai aspettando che la bistecca si cuocia

Davide Fecarotta

Nei miei piatti lei è sempre fonte di ispirazione: La Sicilia terra dai tanti colori, sapori. Un fascino che risplende nelle nostre tavole.

Maria Elena Rodriguez

“CUCINA E MANGIA CARIBEÑO… CARAIBICO”

Santi Fabio Pacuvio

In Pasticceria vige una regola fondamentale: la ricerca e la sperimentazione, proporre o riproporre l’utilizzo delle nostre materie prime, rivisitate in chiave moderna.

Girolamo Orlando

L’ingrediente segreto in cucina? La Creatività!

Giovanni La Rosa

Delizia i tuoi spettatori con l’Arte Pasticcera, interpreta e racconta il cibo come un artista fa con la sua musa

Stefania Zappalà

La cucina è un’arte capace di nutrire e sanare il corpo e lo spirito

Roberto Cascino

Un mondo per me affascinante, nel quale poter sperimentare la mia creatività e coltivare la mia curiosità

Umberto Biondo

La cucina è tradizione e innovazione.

Davina Di Martino

La riuscita di un buon piatto sta anche nel nostro cuore.

Roberto Cascino

Chef

Se volete diventare qualcuno nel campo della Ristorazione e avete scavato nel passato alla ricerca dei professionisti della Cucina, non potete che esservi imbattuti con la Famiglia Cascino!  Ebbene si, stiamo parlando proprio di loro: Nonno Francesco Paolo, Papà Mimmo e il nostro Roberto Cascino! Docente nei Corsi di Cucina Professionale, Figlio d’arte in grado di poter avanti il successo del nonno.

Roberto Cascino, ricorda ancora la data del 22 novembre del 1982 quando il nonno Francesco Paolo e papà Mimmo preparavano il pranzo al palazzo arcivescovile in occasione della visita del Santo Padre Giovanni Paolo II.

Un ricordo che rimane impresso nella memoria dello Chef, indelebile, nonostante il trascorrere del tempo.

E’ da quel momento che nasce la sua passione per la cucina! Fra le più importanti specializzazioni ricorda il diploma di sommelier professionista, la specializzazione in nuovi sistemi operativi.

Ad averlo ulteriormente arricchito sono i numerosi scambi professionali con altri paesi: Francia, Irlanda, Svizzera, Giappone, Usa, Romania, Libia.

 

Gioacchino Antonio Sensale

Chef

Classe’81, originario di Capaci, l’𝐀𝐦𝐛𝐚𝐬𝐜𝐢𝐚𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐆𝐮𝐬𝐭𝐨 Gioacchino Antonio Sensale si contraddistingue una 𝐜𝐮𝐜𝐢𝐧𝐚 misuratamente 𝐜𝐫𝐞𝐚𝐭𝐢𝐯𝐚 creativa, capace di esaltare le materie prime, grazie ad un forte legame con il territorio.

Forte connubio vincente tra tradizione e modernità , tecnica e passione, nella cucina dello chef Gioacchino Sensale, classe 1981, originario di Capaci.

Riveste la prestigiosa nomina di Ambasciatore del Gusto, lo chef Sensale è stato due volte 𝐌𝐞𝐝𝐚𝐠𝐥𝐢𝐚 𝐝’𝐨𝐫𝐨 e titolo di 𝐂𝐚𝐦𝐩𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝’𝐈𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚 assoluto agli Internazionali d’Italia con il 𝐂𝐮𝐥𝐢𝐧𝐚𝐫𝐲 𝐓𝐞𝐚𝐦, e un argento ai Mondiali di cucina a Lussemburgo.

Componente della Nazionale Italiana Cuochi, Gioacchino vanta anche il ruolo di Consulente Chef in prestigiosi alberghi e ristoranti. Tecnico di laboratorio in un’Istituto Alberghiero e docente presso prestigiose scuola di cucina.

Gioacchino Sensale fa parte della prestigiosa associazione 𝐄𝐮𝐫𝐨-𝐓𝐨𝐪𝐮𝐞𝐬. Ha inoltre conseguito l’attestato di riconoscimento del “𝐖𝐨𝐫𝐥𝐝 𝐀𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐭𝐢𝐨𝐧 𝐨𝐟 𝐂𝐡𝐞𝐟𝐬 𝐒𝐨𝐜𝐢𝐞𝐭𝐢𝐞𝐬”.
Esperto in dessert al cioccolato per ristorazione gourmet, attestato conseguito presso “𝐄𝐜𝐨𝐥𝐞 𝐝𝐮 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝 𝐜𝐡𝐨𝐜𝐨𝐥𝐚𝐭”.

Nel corso della sua carriera, Gioacchino è stato insignito del premio “𝐎𝐫𝐠𝐨𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐒𝐢𝐜𝐢𝐥𝐢𝐚𝐧𝐨 𝟐𝟎𝟏𝟐” conferito dalla S.I.E. Ha partecipato ad 𝐄𝐱𝐩𝐨 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 in qualità di Chef testimonial della Sicilia.

L’impronta estera, frutto delle sue ricche esperienze, si avverte. Ma nei suoi piatti risalta il patrimonio gastronomico del territorio, da cui attinge sapori dalla assoluta pienezza e dall’uso sapiente di tecnica e passione.

Stefania Zappalà

Chef

La Storia di Stefania è molto singolare, consegue il diploma di Maturità Classica e prosegue i suoi studi presso la Scuola d’Arte Drammatica del Teatro Biondo. E per ben 20 anni svolge la Professione di Attrice e Docente di discipline Teatrali. Dal 2011 qualcosa nella sua vita cambia: decide di seguire quella passione che fin dalla sua prima giovinezza la contraddistingue, ed è così che inizia a preparare dolce in casa commissionati inizialmente da familiari ed amici. Si interessa allo Studio dell’Alimentazione, segue un corso di chimica finalizzato all’apprendimento degli elementi base in cucina. La svolta è nel 2013: insieme a Dorotea Giordano dà vita ad un’attività di Cuoche a Domicilio, con i nomi d’arte Donna Nuzza & Donna Ddia.  La sua è una cucina che mira al recupero della tradizione culinaria siciliana, in cui riscoprire gli antichi segreti di preparazione, seguendo rigorosamente la stagionalità degli ingredienti.  

Santi Fabio Pacuvio

Pasticcere

Audace, tecnico ed esigente, Fabio Pacuvio esalta la materia prima fino a renderla un delizioso dessert per gli occhi e per il palato.

Il PastryChef fa innamorare il suo interlocutore, conquistandolo con la sua eccellente preparazione. Ha collaborato in qualità di docente al  Corso  in Pasticceria Moderna, presso la direzione École du Grand Chocolat Valrhona; Fabio prosegue la formazione e si specializza in Lavorazione dello Zucchero, Pasticceria MonoporzioniPasticceria Mignon.

Virtuoso con le parole tanto quanto le ganache, il Pastrychef vanta collaborazioni giornalistiche con “Il pasticcere Italiano”;  “Dolcesalato”; “Il pasticcere internazionale”; “Il gelatiere italiano”;  “Grande Cucina”; “Giornale di Sicilia – Cronache di Gusto”.

Davina Di Martino

Chef

Davina Di Martino, uno degli Chef selezionati per la nostra scuola, specializzata in Cucina Vegana.
E’ nel 2012 che decide di dedicarsi alla sua vera passione: la Cucina, anno in cui frequenta la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA.
Per approfondire le sue competenze, nel 2013, si trasferisce a Roma per frequentare l’Ateneo Italiano della Cucina Coquis, supera con successo l’esame e consegue il Master di Cucina Professionale.
Negli anni successivi continua a frequentare stage formativi e corsi di cucina amatoriale, specializzandosi nel Vegan Food.
Non entrare a far parte dell’equipe di #Bechef, era impossibile!
Per scoprire le sue gustose creazioni seguitela su Oggicuciniamonoi BD.

Girolamo Orlando

Pasticcere

Classe’ 85 Girolamo Orlando, giovane chef creativo, sempre attento ai dettagli e a tutto ciò che compone una pietanza. Orlando nasce a Palermo e dopo aver conseguito il diploma alberghiero, inizia la sua carriera presso un ristorante di Lampedusa; da li una ascesa.: approda nelle migliori location in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna. Ed ancora Svizzera, Germania e Francia. Tra i suoi traguardi, ricordiamo la medaglia d’oro agli internazionali di Italia 2013, categoria artistico di pasticceria scultura in cioccolatoMedaglia di bronzo alle Olimpiadi di Cucina 2016 di Erfurt . Medaglia d’oro ai Campionati Italiani 2017 nella Cucina Fredda a squadre, Medaglia d’oro assoluta nella cucina combinata Calda&Fredda e Medaglia d’oro per la Piccola Pasticceria.

Giovanni Lo Monaco

Chef

Giovanni Lo Monaco

Classe 1992, quello di Giovanni possiamo definirlo un sentiero già tracciato: figlio di Macellaio, inizia a fare i suoi primi passi tra tocchi di carne e celle frigorifere. Innamorato della cultura del buono cibo e dell’importanza della qualità delle materie prime, decide di intraprendere gli studi alberghieri e subito dopo gli studi sente il bisogno di vivere un’esperienza fuori dalla sua terra, e parte per gli Stati Uniti d’America. E’ qui che, in qualità di addetto alla preparazione di piatti italiani, esplode nel giovane Giovanni l’amore per la cucina italiana: “la mia esperienza all’estero mi ha fatto davvero apprezzare l’importanza delle materie prime, e l’Italia in questo si contraddistingue per l’eccelsa qualità”.

Il bisogno di perfezionarsi nel settore lo porta a lavorare in note location , dove di certo non manca stress  e grande responsabilità, come Villa Rammacca. Ma il suo impegno viene ripagato: ha la possibilità infatti di accrescere le sue conoscenze al fianco dei migliori chef siciliani, come Tony Lo Coco.

Ed è nel 2013 che c’è la svolta, affiancato dalla sua famiglia, il giovane chef inaugura il suo Ristorane&Braceria Lo Monaco ALTrA CUCINA. Ma nonostante l’impegno che richiede l’attività, il giovane Giovanni non perde alcuna occasione per Specializzarsi, frequenta quindi corsi mirati tenuti da grandi nomi come Accursio Craparo 1 stella Michelin; Massimo Mantarro 2 stelle michelin; Ciccio Sultano 2 stelle michelin. Ma la lista non è finita qui, in occasione del Cous Cous Fest gareggia con Alessandro Ingiulla 1 stella michelin.

Fieri di averlo in squadra, lo Chef Giovanni Lo Monaco vi condurrà alla scoperta del mondo della carne: dalla scelta del taglio, alle tecniche di lavorazione; dalla cottura e alla realizzazione di piatti per menù  e banqueting.

Umberto Biondo

Chef

Esperto in gestione delle personale all’interno di una cucina, lo chef Umberto Biondo vanta anni di esperienza in svariati ristoranti italiani. Il know how dello chef Biondo spazia dalla creazione e realizzazione di un menù, alla meticolosa direzione delle brigate in cucina. La sua gavetta inizia nel 1985 nel ristorante di famiglia, l’inizio come Commis di cucina non è facile ma la passione e la tenacia lo conducono negli anni a salire di grado, fino alla gestione completa di una cucina. A contraddistinguerlo, oltre la preparazione e la grande professionalità, l’umiltà e la pazienza nei confronti di chi desidera intraprendere questa carriera. La voglia di sapere e di approfondire le sue conoscenze lo conducono alla fine degli anni’90 a specializzarsi con il Master in Slow Food e a conseguire il diploma di secondo livello A.I.S.

Pietro Pupillo

Pasticcere

Vi ricorderete di 𝐏𝐢𝐞𝐭𝐫𝐨 𝐏𝐮𝐩𝐢𝐥𝐥𝐨 per aver conquistato nel 2011 la 𝐦𝐞𝐝𝐚𝐠𝐥𝐢𝐚 𝐝’𝐨𝐫𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐢𝐥 𝐜𝐮𝐥𝐢𝐧𝐚𝐫𝐲 𝐭𝐞𝐚𝐦 𝐏𝐚𝐥𝐞𝐫𝐦𝐨 agli Internazionali D’Italia Marina di Massa. Ma la sua storia con la cucina ha inizio quando ancora era un bambino; affascinato dalle antiche ricette di famiglia il giovane Pietro inizia la sua formazione nel 1982 presso l’Istituto Alberghiero di Cefalù e prosegue partecipando a svariati corsi di perfezionamento.   Grazie alle faticose stagioni estive lavorative, Pietro ha la possibilità di dare una svolta alla sua formazione frequentando la scuola d’avanguardia 𝐁𝐨𝐬𝐜𝐨𝐥𝐨 𝐄𝐭𝐨𝐢𝐥𝐞 𝐀𝐜𝐚𝐝𝐞𝐦𝐲 di Venezia. E’ qui che prende dimestichezza con le tecniche di cottura a bassa temperatura sotto vuoto e si avvicina sempre più all’arte pasticcere, con la quale scoppierà l’iddilio.   Dopo anni di esperienza presso le cucine di grandi alberghi italiani e svizzeri, il giovane Pietro Pupillo inizia le sue docenze di Tecnica e Pratica Operativa dei Servizi Ristorativi Settore Cucina e Pasticceria presso l’Istituto Alberghiero Pietro Piazza; ruolo che continua a svolgere oggi giorno, anche presso altre note scuola di cucina.   Dall’anno 2000 ha inizio una carrellata di partecipazioni a competizioni mondiali con il Culinary Team Palermo:   2002 Medaglia di bronzo al culinary world cup expogast, Lussemburgo;   2004 Medaglia di bronzo con il Culinary Team Palermo alle olimpiadi di cucina di Erfurt IKA; Medaglia d’oro al Ristora Hotel Sicilia, Catania;   2005 Medaglia d’oro e una medaglia d’argento per il programma di pasticceria categoria “C” e “D2” agli Internazionali D’Italia Marina di Massacon il Culinary Team Palermo;   2007 in qualità di collaboratore della Nazionale Italiana Cuochi, in occasione del Kremlin culinary cup di Mosca, la squadra italiana conquista la medaglia d’oro.   2008 medaglia d’argento con il Culinary Team Palermo agli Internazionali D’Italia Marina di Massa   2010 medaglia d’argento con il culinary team Palermo agli Internazionali D’Italia Marina di Massa   2010 medaglia d’argento con la Nic per la World culinary cup 2010 in Lussemburgo   2011 medaglia d’oro con il culinary team Palermo agli Internazionali D’Italia Marina di Massa e squadra vincitrice della competizione “Campioni assoluti d’Italia 2011”   2013 medaglia di bronzo con il culinary team Palermo au Salon culinaire mondiale IGEHO Basel   2017 componente del culinary team Palermo “Campioni assoluti d’Italia 2017” agli Internazionali D’Italia di Rimini   Con piacere ricordiamo inoltre, l’anno del 2012 in cui ha vinto il premio Solidus come miglior professionista dell’anno della FIC.   Da marzo 2017 è componente della Nazionale Italiana Cuochi, con cui ha conquistato la medaglia d’oro e una di argento alla Culinary world cup Luxembourg novembre2018. Infine, dal 2017 è componente del comitato esperti Idimed e del progetto sulla sindrome metabolica con l’Arnas Civico di Palermo.   Definito un insolito Chef, con grandi capacità in cucina, dietro il quale si cela un’anima da grande pasticcere!

Davide Fecarotta

Chef

La sua formazione è stata segnata da grandi nomi come Ciccio Sultano, Natale Giunta e Salvatore Cappello; lo Chef Davide Fecarotta inizi i suoi percorsi formativi nel settore dell ristorazione nel 2003. E’ il 2005 quando decide di perfezionare le sue competenze e frequentare un corso di specializzazione presso Alma Scuola Internazionale di Cucina con Gualtiero Marchiesi.

La sua passione per il mondo della ristorazione al 2002, anno in cui inizia il suo apprendistato. Da li non si è più fermato, per citare solo alcune delle città in cui  ha maturato anni di esperienza lavorativa: Palermo, Isole Eolie, Cesenatico, Abbruzzo, Rimini, Cortina d’Ampezzo.

Affascinato dalle innovazioni e dagli ultimi Food Trend, lo Chef Fecarotta si cimenta egregiamente nella realizzazione del noto piatto giapponese, il sushi, e nella cucina Gourmet.

Lorenzo Aiello

Pizzaiolo

Lorenzo Aiello, Istruttore Pizzaiolo. Inventore della Pizza Cannolo,  Lorenzo creativo e con la passione per la cucina fin da piccolo, ha soli 9 anni subisce il fascino dell’arte pasticcera, ma a conquistarlo è l’impasto più amato al mondo: la Pizza!

Tra le sue esperienze lavorative, quella che ricorda con maggior fervore è sicuramente l’incarico di Pizzaiolo presso il Circolo Ufficiali di Palermo. Da qui una escalation: nel 2012 partecipa al Campionato Nazionale della Pizza, organizzato Federazione Italiana Pizzaioli nel mondo, e presieduta da Giovanni Mento, si classifica sesto su centoventi concorrenti provenienti da varie zone dell’Italia. Ma non è finita qui: raggiunge l’ottavo posto ad un Campionato internazionale della Pizza svolto presso la nave “Splendida” della compagnia “MSC Crociere” (unico siciliano partecipante) ed il secondo posto al “Campionato Regionale Conca d’Oro” nel 2014 a Palermo a cura della F.I.P. (nelle categorie “Pizza Rotonda Classica” e “Sfincione Palermitano”).

L’adrenalina dei campionati lo spinge a partecipare al Campionato Mondiale della Pizza Piccante a Scalea: ebbene, insieme al collega caccamese Domenico Sireci, raggiunge il terzo posto nella categoria “Pizza Coppia Regione”. E trionfa come  Campione mondiale nella categoria “Pizza Rotonda”, sbaragliando ben 180 concorrenti.

Membro della Federazione Italiana Pizzaioli nel mondo, Aiello è impegnato a diffondere i segreti dell’arte bianca presso le scuole e le piazze (attraverso progetti come “Una Pizza Per un Sorriso” e “FIP in Tour”) e ricopre il ruolo di organizzatore di eventi e consigliere nazionale della F.I.P., coadiuvato dal presidente nazionale Giovanni Mento, dal presidente internazionale Giuseppe Santoro e dal delegato regionale per la Sicilia, Domenico Sireci.

Ma se pensate che la sua soddisfazione più grande siano i premi conseguiti negli anni, vi sbagliate: “la mia vera vittoria è aver trasmesso la mia passione a mio figlio Antonio”. Ed è proprio sulle orme del padre che Antonio vanta la medaglia di campione mondiale nella categoria “Pizza Acrobatica”.